Crea sito

Il Japan Rail Pass conviene?

Sempre a proposito di domande frequenti circa i viaggi in Giappone, mi è stato chiesto più di qualche volta se convenga fare il Japan Rail Pass. Domanda che viene spontaneo porsi: in effetti, quando si vedono i prezzi di tale pass, ti prende un colpo. Soprattutto se si viaggia in coppia e quindi devi raddoppiare la cifra indicata.

Immagine: Pinterest

Ma di cosa si tratta? È un pass, riservato solo ai non residenti in Giappone che si recano nel paese a scopo turistico, che permette di viaggiare liberamente sulle linee appartenenti al gruppo JR (Japan Railways). Permette inoltre di prenotare senza ulteriori sovrapprezzi i posti a sedere (consigliabile) e di viaggiare sui famosi Shinkansen, i treni superveloci (ad eccezione di alcune tipologie, ovvero gli Shinkansen Nozomi, Mizuho e Hayabusa). Vale anche per le linee ferroviarie urbane JR, come la Yamanote a Tokyo, per i bus JR, i traghetti JR come quello per Miyajima, la Tokyo Monorail ed altri treni particolari, come il Narita Express, che collega l’aeroporto di Narita a Tokyo.

Si può acquistare solo al di fuori del Giappone, tramite agenzie e rivenditori autorizzati. Si può sceglierlo con una validità di 7, 14 oppure 21 giorni, che partono dal momento in cui, una volta arrivati in Giappone, ci si reca presso una biglietteria JR per attivare il Pass, consegnando allo sportello l’Exchange Order, ovvero una sorta di voucher che l’agenzia presso cui acquisterete vi consegnerà o vi spedirá. Il pass è strettamente personale e deve riportare lo stesso nominativo del passaporto.

Per darvi un’idea, i prezzi per il pass ordinario (non prima classe o green car) si aggirano, a persona, sui 221 € per 7 giorni, 352 € per 14 giorni e 451 € per 21 giorni.

Immagine: vk.com

Chi lo utilizza deve entrare nelle stazioni non dai tornelli automatici che si aprono passando la card di turno sul lettore, ma attraverso il cancello laterale, che di solito è accanto alla guardiola degli addetti, e mostrare loro il pass. In genere basta passare tenendolo bene in vista. Una volta sul treno, quando passa il controllore, lo si mostra nuovamente (da notare tuttavia che se avrete prenotato il posto presso le biglietterie JR, sfruttando la possibilità di farlo gratuitamente offerta dal pass, vi saranno stati dati dei biglietti, e dovrete porgere invece quelli al controllore).

Dunque, conviene acquistare il Japan Rail Pass? Dipende da quanto volete spostarvi e dove. Per ogni viaggio, prima di comprarlo ho utilizzato il sito o l’app HyperDia (che permette di vedere orari e costi dei mezzi di trasporto) per calcolare quanto avrei speso comprando volta per volta i biglietti. Ogni volta ho constatato che avrei speso molto di più senza il Japan Rail Pass. Noi però tendiamo a spostarci parecchio e a grandi distanze. Quando siamo stati una settimana a Tokyo, ad esempio, non l’abbiamo fatto perché siamo sempre rimasti nei dintorni.

Considerate poi che in molti posti dovrete prendere autobus, tram e metropolitane che non sono coperti dal Japan Rail Pass, o treni non di linee JR che costituiscono l’unico modo per arrivare in certi luoghi. L’app HyperDia è molto utile in tal senso perché ha dei filtri che fanno vedere solo i mezzi coperti da Japan Rail Pass. Anche il sito che di solito utilizzo per crearmi gli itinerari, ovvero japan-guide.com, nelle descrizioni dei vari luoghi specifica, nella sezione con le indicazioni su come arrivare, se il tragitto è coperto o meno da Japan Rail Pass.

Insomma, personalmente ho sempre trovato conveniente tale opportunità, ma dipende molto dall’itinerario e da quanto lontano e quanto rapidamente volete spostarvi, una volta in Giappone. Io ad esempio non mi sposterei mai con gli autobus autostradali notturni, che possono essere un’alternativa per risparmiare anche su un pernottamento, oppure in bici o tramite autostop, ma siamo tutti viaggiatori diversi, ed è anche questo il bello.