Rallentare, respirare

Rallentare, respirare

Rallentare, respirare. Può sembrare quasi una contraddizione, quando ci siamo sentiti e ci stiamo in parte ancora considerando rallentati, a causa della pandemia e dei mesi in cui ci ha costretti in casa. Credo invece che sia un invito che dovremmo cogliere, proprio perché l’immobilità che abbiamo dovuto imparare nostro… Continua a leggere
In Giappone mi si è fermato l’orologio

In Giappone mi si è fermato l’orologio

In Giappone mi si è fermato l’orologio. Mi è accaduto davvero, durante il primo viaggio. Una sera, a Kyoto, improvvisamente le lancette del mio orologio da polso si sono fermate, e da allora non ho più indossato orologi. Una volta tornata a casa, ancora frastornata e felice per l’incontro con… Continua a leggere
So di non sapere

So di non sapere

“So di non sapere”. Una frase che è entrata nell’immaginario di noi tutti, attribuita a Socrate tramite le parole di Platone. Un pensiero fondamentale, che descrive come sia importante, per lo meno, avere la consapevolezza di non sapere molte cose. Mi è tornata in mente oggi, durante una discussione con… Continua a leggere
I passi dell’altro in un mondo nuovo

I passi dell’altro in un mondo nuovo

Non molto tempo fa ho guardato il famoso film “Lost in Translation”. Ricordo che durante il primo viaggio diversi dei miei compagni di viaggio lo citavano, si emozionavano nel vedere alcuni dei luoghi mostrati nel film, esprimevano il desiderio di voler sedersi nello stesso bar con vista su Tokyo, nell’hotel… Continua a leggere